Dottor Mark Trozzi

Onesto | Etico | Medico

Spike Protein Shedding & Toxicity

Le vittime dell'iniezione di Covid-19 producono internamente le proteine tossiche del coronoavirus spike. Spargono anche queste tossine, che possono danneggiare i loro contatti.

Iniezioni di geni di Coronavirus

In seguito all'iniezione di materiale genetico del coronavirus, le cellule di una persona sono modificate in modo tale che sono dirette dal materiale genetico virale estraneo a produrre grandi quantità di proteine spike del coronavirus modificato al loro interno. Queste proteine spike sono pubblicizzate per essere di beneficio innescando il corpo a produrre anticorpi che bersagliano le proteine spike; quindi in questo modo inducono una risposta immunitaria.

Risposta immunitaria distruttiva

Miglioramento della malattia dipendente dagli anticorpi

Ci sono problemi molto seri con questa risposta immunitaria, tra cui la selezione mediata dagli anticorpi, il potenziamento dipendente dagli anticorpi e la disregolazione immunitaria.

Questi argomenti sono al di fuori dello scopo di questo articolo, ma possono essere trovati in questo articolo e nel video: I "vaccini" Covid: quanto sono pericolosi?, e qui: Come i lavori covidi danneggiano il sistema immunitario e aiutano l'evoluzione di una nuova variante.

Proteine di punta velenose

Glicoproteina di punta

Ritornando alla nostra attenzione sulle proteine di picco che sono prodotte in massa internamente dopo le iniezioni genetiche, le proteine di picco sono velenose di per sé. Esse causano malattie. L'inondazione innaturale indotta dall'iniezione di proteine spike, prodotte dalle cellule umane e circolanti in tutto il corpo, sono la causa di gran parte degli eventi avversi e dei decessi che si verificano nelle settimane e nei mesi successivi all'iniezione. In tutto il corpo, queste proteine spike aderiscono ai recettori ACE2 che si trovano su molte cellule diverse, in molti tessuti diversi, all'interno di molti organi diversi. Lì, la proteina spike ha effetti tossici. A causa della grande varietà di tessuti e organi ricchi di recettori ACE2, l'avvelenamento da proteine spike può presentarsi come, o causare, molte forme diverse di malattia, come attacchi di cuore, ictus, miocardite, aborti, eruzioni cutanee, diabete, malattie gastrointestinali, e molti altri. La dottoressa Alexandra Henrion Caude ha fatto un'eccellente presentazione al World Council For Health nel novembre 2021 su questo tema delle malattie causate dalle proteine spike in seguito alle iniezioni di covid-19.

Disintossicazione post iniezione

Chiunque riceva questi biologici sperimentali covid-19, ha molti rischi e sfide da affrontare. Le proteine di picco sono una grande parte dei problemi che dobbiamo affrontare. Disintossicarsi è importante. Ecco il Consiglio mondiale per la salute guida alla disintossicazione dalle proteine spike. Scienziati onesti, medici e altri esperti di salute che lavorano insieme al WCH, aggiornano e fanno progredire questa e altre linee guida del WCH su base regolare.

Shedding

Quando il corpo di una persona produce una qualsiasi sostanza, comprese in questo caso le proteine spike, questa sostanza apparirà generalmente in proporzioni variabili in molti tessuti e fluidi del corpo. Le proteine di picco sono sicuramente rilasciate dai corpi delle persone iniettate. vedi pg 69 del documento della Pfizer: http://www.voterig.com/pfizervax.pdf

Vulnerabilità della proteina Spike Shed nei contatti

Molte persone riferiscono di essersi sentite male con vari sintomi, dopo essere state semplicemente in contatto con persone che hanno ricevuto le iniezioni genetiche sperimentali. Questi rapporti includono: bambini con sangue dal naso dopo che i loro genitori sono stati iniettati; donne con irregolarità mestruali o anche gravi emorragie uterine post menopausa dopo che i loro partner sono stati iniettati; bambini che allattano al seno con sanguinamento intestinale dopo che le loro madri sono state iniettate; persone con eruzioni cutanee dopo tale esposizione contatto; persone con sintomi simili al covid dopo l'esposizione e altro.

Per quanto riguarda l'impatto delle proteine "shed spike" sui contatti non iniettati, esiste una variazione nei livelli di sensibilità e nei processi patologici invocati. Per esempio, la moglie di un uomo iniettato può sembrare a posto, mentre quella di un altro può sviluppare problemi mestruali, sanguinamento post menopausale, un'eruzione cutanea o altri sintomi.

Stimare la durata dello spargimento e la precauzione del contatto

Diverse iniezioni sperimentali di covidi usano diversi metodi di "cavallo di Troia" per portare il materiale genetico del coronavirus modificato e brevettato nelle cellule della persona iniettata.

Nanoparticella PEGilata

Pfizer e Moderna usano nanoparticelle PEGilate per portare il materiale genetico RNA messaggero della proteina spike nelle cellule umane. Per la maggior parte delle persone iniettate con esperimenti di mRNA di Pfizer o Moderna, i livelli di proteina spike nel loro sangue aumentano entro uno o due giorni dopo l'iniezione, e persistono a livelli rilevabili per circa 4 settimane dopo le iniezioni. Quindi, per essere prudenti, si consiglia di essere consapevoli e ridurre al minimo il contatto con gli altri per circa due mesi dopo l'iniezione, soprattutto se sono noti per essere, o si dimostrano essere, sensibili, .  

Adenovirus modificato

A differenza di Pfizer e Moderna, ci sono altre iniezioni popolari di covidi (Astrazeneca, J e J) che usano adenovirus di scimmia modificati come elemento di cavallo di Troia per portare il DNA della proteina spike del coronavirus nelle cellule umane. Questo DNA dirotta il macchinario cellulare umano e dirige la produzione di proteine spike del coronavirus modificate da quelle cellule. Questi sistemi di consegna degli adenovirus consegnano il DNA del coronavirus piuttosto che l'RNA messaggero. Questo introduce varie differenze. Attualmente non abbiamo dati per i livelli di proteine spike nel sangue nel tempo dopo le iniezioni di adnovirus/DNA.

Presenza della proteina spike nel sangue dopo l'iniezione

Nonostante i livelli di proteine spike siano bassi nel flusso sanguigno da quattro settimane dopo le iniezioni di nanoparticelle-mRNA, abbiamo la prova della presenza persistente di proteine spike nel corpo delle vittime dell'iniezione dopo 4 mesie anche dopo 15 mesi dopo l'iniezione. In alcuni casi possono essere necessari periodi di cautela significativamente più lunghi per quanto riguarda lo spargimento. Questo è influenzato dalle variazioni nella fisiologia sia delle vittime dell'iniezione, sia della sensibilità dei loro contatti alle proteine spike.

L'argomento è ulteriormente complicato dalle legittime preoccupazioni che alcune persone reagiscano in modo diverso alla "terapia" genica e possano continuare a produrre proteine spike più a lungo o addirittura indefinitamente. Speriamo che queste siano rare eccezioni. Questo è un gigantesco esperimento non etico nel migliore dei casi; quindi dobbiamo recuperare e imparare man mano come affrontare la crisi che ci è stata inflitta.

Molti ruoli di Ivermectin

Leading Ivermectin 6mg Tablets Manufacturers, Suppliers in ...L'ivermectina sequestra la proteina spike; così, oltre al suo ruolo nel trattamento del covid, ha anche un ruolo potenzialmente importante da svolgere nel trattamento degli effetti negativi delle iniezioni, oltre a diminuire lo spargimento, e anche nel trattamento delle malattie che le proteine spike sparse possono indurre nei contatti delle vittime dell'iniezione.

Riassunto

L'attuale iniezione forzata e coatta della maggior parte della popolazione con questi pericolosi esperimenti genetici non ha precedenti. Siamo in un territorio inesplorato, quindi è importante per noi essere consapevoli e prestare attenzione alle nostre osservazioni. Le variazioni tra le quantità e la durata dello spargimento della proteina spike da parte delle vittime dell'iniezione, così come la variazione dei livelli di sensibilità all'effetto tossico della proteina spike tra i loro contatti, richiederà una continua osservazione e cautela.  

Per favore, approfittate delle risorse del Consiglio mondiale per la salute, compreso il WCH Guida alla disintossicazione dalle proteine Spike.

Pulsanti di condivisione

Telegramma
Email
Facebook
Twitter
WhatsApp
Stampa

Newsletter

Sii il primo a sapere quando il Dr. Trozzi rilascia contenuti. L'iscrizione alla nostra newsletter è gratuita ed è possibile annullare l'iscrizione o modificare le impostazioni di notifica in qualsiasi momento.


Appiccicoso su
it_ITItaliano