Dottor Mark Trozzi

Onesto | Etico | Medico

L'infermiera canadese espone l'ultima truffa Covid

L'ultimo modo della Criminal Covid Enterprise per coprire le lesioni da iniezione e demonizzare i "non vassallizzati".

Iniettato, ma non "vaccinato"... Ancora.

Non dovrebbe sorprendere che l'impresa criminale dei covidi abbia un nuovo strato alla loro campagna di inganno. È come stanno coprendo simultaneamente la morte e la malattia causata dalle iniezioni, mentre sostengono la menzogna che abbiamo una pandemia causata dai cosiddetti "non-vaxxed".

Prima di esaminare questa nuova bugia, ricordiamo rapidamente alcune delle loro bugie precedenti:

  1. C'è una pandemia iniziata nel 2020. Falso vedere https://drtrozzi.org/2021/03/24/how-is-this-a-pandemic/
  2. La PCR dimostra che il covid. Falso vedere https://drtrozzi.org/2021/02/18/polymerase-chain-reaction/
  3. Che le iniezioni sono vaccini. Falso vedere https://drtrozzi.org/2021/01/23/this-is-not-a-vaccine/
  4. Che le iniezioni sono sicure. Falso vedere https://drtrozzi.org/2021/06/04/covid-vaccines-how-dangerous-are-they/
  5. Che le iniezioni funzionano per prevenire il covid. Falso vedere https://drtrozzi.org/2021/09/08/the-covid-19-injection-is-not-a-vaccine/
  6. Che la variante delta è pericolosa e causata dai "non vaccinati". Falso vedere https://drtrozzi.org/2021/08/31/examining-the-delta-variant/
  7. Che gli ingredienti delle iniezioni sono solo quelli che hanno dichiarato alla FDA e ad altre agenzie governative. Falso vedere https://drtrozzi.org/2021/09/01/nanotechnological-investigations-on-covid-19-injections/

Quando Gates, Fauci, altri predatori di covidi e i loro numerosi tirapiedi smetteranno di mentire? Quando, come richiesto dal diritto internazionale per aver violato il Patto internazionale dei diritti civili e politici stabilito nel 1966, saranno impiccati. 

Allora, qual è la loro ultima strategia di inganno? Vogliono coprire le ferite e la morte che risultano dalle loro iniezioni forzate, e vogliono demonizzare quelli di noi che, nonostante la loro apartheid medica, rifiutano ancora di farsi iniettare. Stanno usando il loro vecchio trucco standard: inventare definizioni. I rapporti che ci arrivano dagli USA, dal Canada e da altri paesi raccontano tutti questa storia. L'impresa criminale dei covidi ha i suoi complici in tutta la sanità che definiscono le persone come "non vaccinate" fino a settimane dopo la loro seconda iniezione. Questo significa per esempio che quando qualcuno ha un attacco di cuore tre giorni dopo l'iniezione, non è "un evento avverso" perché sono "non vaccinati". Significa anche che quando qualcuno arriva con micro coaguli nei polmoni a causa delle proteine tossiche del picco, che possono assomigliare a un grave covid, possono chiamarlo un caso di "covid" in un paziente "unvaxxed". Questo supporta la bugia che il covid è ora una malattia dei "non vaccinati".

Apprezziamo molto questa testimonianza che ci è stata inviata. Racconta l'esperienza molto recente di un'infermiera canadese. L'analisi dell'autore è assolutamente corretta! Manteniamo anonima l'identità dell'autore e dell'infermiera per proteggerli. Eccola qui: 

"Allora, ho menzionato qui più volte che mia moglie è infermiera in un ospedale. Ieri sera ha fatto un turno extra al pronto soccorso (non il suo reparto abituale).

Ha scoperto come "loro" se la cavano sostenendo che c'è una "pandemia dei non vaccinati".

Mentre si occupava di un paziente che arrivava con sintomi di miocardite, un'infermiera del pronto soccorso FT ha trasmesso a mia moglie alcune informazioni molto interessanti. A quanto pare, a tutti i pazienti viene chiesto se hanno ricevuto o meno il vaccino #CV19, indipendentemente dal problema che li ha portati al pronto soccorso.

Se il paziente ha ricevuto il vaccino meno di 14 giorni prima, viene registrato come "Un-Vaxxed" La storia che viene data alle infermiere è che questo viene fatto perché il vaccino impiega 14 giorni per iniziare a funzionare. L'infermiera del pronto soccorso con cui mia moglie ha parlato ieri sera ha una teoria diversa: è stata la sua osservazione che la maggior parte dei pazienti che arrivano con quello che sembra essere lesioni da vaccino arrivano entro 72 ore dal ricevimento del vaccino. Registrando questi pazienti come "Un-Vaxxed" possono fare alcune cose:

  • uno, possono affermare che quelle lesioni da vax sono il risultato del Covid e non dell'iniezione.
  • due, possono seppellire il danno da vaccino.
  • tre, arrivano a sostenere che c'è una "pandemia dei non vaccinati". Si scopre anche che alle infermiere viene richiesto di firmare accordi di non divulgazione, promettendo di non discutere pubblicamente qualsiasi procedura che abbia a che fare con #CV19.

Mia moglie si è rifiutata di firmare questo accordo, ed è in attesa di una possibile risposta di ritorsione da parte dell'alta dirigenza. Abbiamo bisogno che le infermiere di tutto il paese comincino a parlare apertamente di tutto questo, perché sono sicuro che il nostro piccolo ospedale non è l'unico posto dove questo accade".

-Scrittore anonimo

Pulsanti di condivisione

Telegramma
Email
Facebook
Twitter
WhatsApp
Stampa

Newsletter

Sii il primo a sapere quando il Dr. Trozzi rilascia contenuti. L'iscrizione alla nostra newsletter è gratuita ed è possibile annullare l'iscrizione o modificare le impostazioni di notifica in qualsiasi momento.


Inviando questo modulo, si acconsente a ricevere e-mail di marketing da: Trozzi, RR2, Bancroft, ON, K0L 1C0, https://drtrozzi.com/. È possibile revocare il consenso a ricevere e-mail in qualsiasi momento utilizzando il link SafeUnsubscribe®, che si trova nella parte inferiore di ogni e-mail. Le e-mail sono servite da Constant Contact

I nostri alleati

it_ITItaliano