Dottor Mark Trozzi

Onesto | Etico | Medico

I "vaccini" Covid; quanto sono pericolosi?

Un'indagine approfondita sulla scienza dietro i "vaccini" Covid usati nel mondo occidentale.

Introduzione

Pubblicazioni rilevanti sul prerequisito del Dr. Trozzi

Questo NON è un vaccino 🔗

In un articolo e un video precedenti, abbiamo identificato che le iniezioni promosse, e persino imposte alla gente, non sono vaccini

Medici Infermieri Etica e Legge 🔗

In un articolo e un video precedenti, abbiamo identificato che le iniezioni promosse, e persino imposte alla gente, non sono vaccini.

Riguardo ai numeri

Ora che queste iniezioni sono state somministrate a vittime in tutto il mondo, stiamo assistendo a risultati devastanti. Negli Stati Uniti, i "vaccini" Covid hanno causato più morti in 4 mesi e mezzo, che tutti i vaccini messi insieme negli ultimi 17 anni (Vedi figura 1). Anche solo guardando il Vaccine Adverse Events Reporting System (VAERS) dati, troviamo che solo i primi 5 mesi nel 2021 hanno generato da 5 a 19 volte i dati di eventi avversi al vaccino rispetto a qualsiasi precedente intero anno (Vedi figura 2). Ecco il link ai dati VAERS del governo: https://vaers.hhs.gov/data/datasets.html

Statistiche Covid

In tutto il mondo, malattie e morte hanno seguito l'inizio delle campagne di iniezione del "vaccino". Come esploreremo, molti dei primi effetti avversi delle iniezioni imitano il covid e sono riportati come altri casi di covid. Questo non è sorprendente se si considera che, nell'ultimo anno e mezzo, le morti per molte cause sono state travisate al pubblico come morti da covid, per rafforzare i molti aspetti dell'impresa criminale dei covid, comprese le iniezioni. Ecco una precedente pubblicazione di Trozzi che copre questo argomento: https://drtrozzi.com/2021/03/how-is-this-a-pandemic/

Statistiche di morte di 42 paesi dopo il lancio dell'iniezione

Iniettare i bambini...

Ora Big Pharma, l'OMS e i loro agenti politici in tutto il mondo hanno rivolto la campagna contro i bambini. Nonostante il virus covid rappresenti circa zero rischi per i bambini e i giovani adulti, e il fatto che le iniezioni si stiano rivelando molto pericolose, i bambini vengono ora iniettati in massa mentre i governi negano ai loro genitori il diritto di opporsi.
Gli esperti spiegano perché i vaccini contro il Covid-19 sono inutili e pericolosi: https://johnplatinumgoss.com/2021/05/01/experts-explain-why-vaccines-against-covid-19-are-unnecessary-and-dangerous/amp/?__twitter_impression=true

Medici e genitori stanno facendo causa alle agenzie governative per questo: https://www.theepochtimes.com/mkt_morningbrief/doctors-parents-sue-hhs-over-covid-19-vaccine….

"Non abbiamo mai visto questo livello di effetti collaterali per nessun vaccino senza che la FDA intervenisse", ha detto la dottoressa Angelina Farella, direttore medico pediatrico di America's Frontline Doctors, in una dichiarazione. "Il vaccino Rotavirus è stato ritirato per 15 casi di effetti collaterali non letali e il vaccino contro l'influenza suina è stato ritirato per 25 morti. Ma ora, secondo i dati dello stesso CDC, stiamo vedendo un aumento del 12.000 per cento di morti con questi vaccini e stanno ancora parlando di darlo ai nostri bambini".

A un certo punto noi persone normali dobbiamo cominciare a chiederci: "Tutto questo ha lo scopo di danneggiarci, e perché ci viene imposto?".
Scienziati, medici e accademici molto credibili stanno usando termini come "arma biologica" per descrivere queste iniezioni. Gli esperti stanno descrivendo la campagna dei covidi con termini come: "genocidio, eugenetica e riduzione della popolazione". "

Qui cinque esperti medici molto qualificati hanno una conversazione profonda sulle credenziali delle iniezioni sperimentali come armi biologiche:

Spopolamento globale?

La maggior parte di noi lo trova difficile da immaginare. Esistono persone potenti e influenti che potrebbero prendere in considerazione o pianificare un piano così diabolico? Il lettore che conosce bene la geopolitica e il Gruppo Bilderberg troverà questa citazione del 1981 che molti attribuiscono al membro del Bilderberg Jacques Attali. Attali è stato consigliere del Presidente François Mitterrand dal 1981 al 1991 ed è stato il primo capo della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo nel 1991.

" Il futuro consisterà nel trovare il modo di ridurre la popolazione. Cominciamo con i vecchi, perché appena superano i 60-65 anni, le persone vivono più a lungo di quanto producono e questo costa caro alla società. Poi i deboli, poi gli inutili che non aiutano la società perché ce ne saranno sempre di più, e soprattutto, alla fine, gli stupidi. L'eutanasia si rivolge a questi gruppi; L'eutanasia dovrà essere uno strumento essenziale nelle nostre società future, in tutti i casi. Naturalmente non potremo giustiziare le persone o costruire campi di concentramento. Ci liberiamo di loro facendogli credere che è per il loro bene. La sovrappopolazione, per lo più inutile, è qualcosa che costa troppo economicamente. Anche socialmente, è molto meglio quando la macchina umana si un arresto improvviso che quando si deteriora gradualmente. Né potremo testare milioni e milioni di persone per la loro intelligenza, ci potete scommettere! la loro intelligenza, potete scommetterci! Troveremo o provocheremo una pandemia che colpisce certe persone, una crisi economica reale o meno, un un virus che colpisce i vecchi o i grassi, non importa, i deboli soccomberanno, i paurosi e gli stupidi ci crederanno e cercheranno trattamento. Noi avremo fatto in modo che la cura ci sia, trattamento che sarà la soluzione. La selezione degli idioti allora si prende cura di se stessa: Si va al macello da soli".

Interviste con Michel Salomon - I volti del futuro, edizione Seghers, pubblicata in Francia da Emi Lit quando Attali era un alto consigliere del presidente francese, Francoise Mitterand.

Ecco una lista di membri del Bilderberg che include Jacques Attali sotto la Francia: https://newmillenniumexplorer.wordpress.com/2010/06/18/bilderberg-group-members-list/

Due famosi burattinai

In primo luogo, Bill Gates ha una storia personale e familiare di filosofia eugenetica; una ricerca, nonostante la sua massiccia impronta di carbonio, per ridurre le emissioni globali di anidride carbonica riducendo la popolazione mondiale, e campagne in tutto il mondo che promuovono il danno contro di noi attraverso molte sfaccettature dell'impresa criminale dei covidi, comprese le iniezioni.

Incontrare Bill Gates: https://www.bitchute.com/video/DSvhPnUgyz8/

In secondo luogo, Anthony Fauci è diventato famoso guidando la risposta ufficiale del governo sui covidi negli USA. È un medico-scienziato e immunologo che serve come direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases degli Stati Uniti e consigliere medico capo del presidente. Ha usato la sua posizione per assicurare il finanziamento della ricerca sul "guadagno di funzione". La ricerca sul guadagno di funzione consiste nel rendere i virus più pericolosi.

Ecco un video del Dr. Steve Turley che espone questo: https://www.bitchute.com/video/IM14wkkUoBI/

Ecco un interessante dibattito tra il senatore Dr. Rand Paul e Anthony Fauci: https://www.bitchute.com/video/OGeusITiZjYT/

Fine dell'introduzione. Potrebbero essere armi biologiche?

Dopo centinaia di ore di ricerca sui "vaccini" covidi, e molte discussioni approfondite con altri esperti medici, desidero condividere con voi altra scienza relativa a queste iniezioni. È ragionevole considerare la domanda "queste iniezioni sono armi biologiche?" Cioè "sono effettivamente destinate a farci del male o ad ucciderci?". Per favore, sentitevi liberi di discutere questa domanda con altri nella sezione dei commenti qui sotto.

Guardando la scienza

Dopo centinaia di ore di ricerca sui "vaccini" covidi, e molte discussioni approfondite con altri esperti medici, desidero condividere con voi altra scienza relativa a queste iniezioni. È ragionevole considerare la domanda "queste iniezioni sono armi biologiche?" Cioè "sono effettivamente destinate a farci del male o ad ucciderci?". Per favore, sentitevi liberi di discutere questa domanda con altri nella sezione dei commenti qui sotto.

Cose nelle iniezioni

  • Materiale genetico virale modificato brevettato: RNA messaggero o DNA a doppio filamento che codificano per una glicoproteina spike simile alla SGP del coronavirus. Moderna e Pfizer contengono RNA messaggero, mentre Astrazeneca e Johnson and Johnson contengono DNA. 
  • a) Moderna e Pfizer: nanoparticelle lipidiche che sono i cavalli di Troia che portano i geni virali modificati brevettati come RNA messaggero nelle cellule dei soggetti umani, anche facendoli passare la barriera emato-encefalica e nelle cellule del cervello.
    b) Astezenica e Johnson and Johnson: usano il DNA invece dell'mRNA e un diverso cavallo di Troia che è un adenovirus modificato per consegnare i geni virali modificati brevettati nelle cellule dei soggetti umani. (queste causano più coagulazione del sangue rispetto alle iniezioni di tipo nanoparticella, almeno inizialmente).
    c) Novavax: glicoproteina di punta e un adiuvante proteico. (non in uso e discusso solo in minima parte qui).
  • Glicole polietilenico. Le nanoparticelle di Moderna e Pfizer includono vari lipidi tra cui il colesterolo e il polietilenglicole (un polimero del glicole etilenico, che si trova nel liquido antigelo delle automobili). Questo è riportato come necessario per l'effetto trojan delle capsule lipidiche. Alcune persone hanno reazioni immunitarie avverse ai nano-biofarmaci PEGilati che coinvolgono anticorpi anti-PEG.
    https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32745496/
  • Un presunto ma non confermato ingrediente in alcune iniezioni della Pfizer potrebbe essere mNeonGreen. È in corso un procedimento giudiziario in cui Allele Biotechnology and Pharmaceuticals, Inc. accusa Pfizer di violare il suo brevetto su mNeonGreen, un marcatore bioluminescente che sostengono Pfizer ha incluso nelle loro iniezioni. Nella loro denuncia dell'ottobre 2020, accusano Pfizer di violare il brevetto statunitense di Allele che copre questo particolare "tag" usato per tracciare il vaccino nel sangue di un paziente. https://www.ipwatchdog.com/2021/02/12/pfizer-rejects-accusations-infringed-covid-19-vaccine-assay-technology/id=129974/
  • Ingredienti misteriosi? Non sappiamo cosa c'è nelle iniezioni che fa sì che i magneti si attacchino ai siti d'iniezione delle persone, e mostra una polarità magnetica stessa. https://www.bitchute.com/video/ckuA6w9r13zD/
  • Varie altre semplici sostanze chimiche e conservanti.  

Cose che il corpo fa in risposta alle iniezioni

RNA messaggero

Nei casi dei "vaccini" Oxford-Astrazeneca e Johnson and Johnson che contengono DNA, questo DNA deve essere ammesso nei nuclei delle cellule dei soggetti e lì essere trascritto per produrre un RNA messaggero. Le iniezioni di Pfizer e Moderna iniziano con l'RNA messaggero.

Glicoproteina di punta

La proteina brevettata a due subunità, chiamata glicoproteina spike del coronavirus modificato, prodotta e rilasciata dalle cellule dei soggetti, basata sul DNA virale brevettato e sull'RNA messaggero. (ad eccezione di Novovax che contiene direttamente la glicoproteina spike). Questo SGP innaturale appare nella circolazione dei soggetti entro pochi giorni dalla prima iniezione. Tempistica dopo le iniezioni di mRNA: entrambe le subunità delle glicoproteine Spike appaiono nel plasma entro un giorno, raggiungono il picco a 5 giorni, e non sono rilevabili nel sangue entro 14 giorni (ma questo non significa che sia assente da molti tessuti umani dove è stata prodotta).

Anticorpi

Diversi anticorpi prodotti dal sistema immunitario dei soggetti in risposta alla glicoproteina spike straniera brevettata, che sono prodotti dalle cellule proprie dei soggetti umani. Gli anticorpi prodotti in risposta all'SGP aumentano nel flusso sanguigno entro 1 o 2 settimane dopo le iniezioni e persistono per almeno due mesi. Questi anticorpi innaturali sono molto specifici e quindi non funzionano nemmeno per alcune sottili varianti del coronavirus brevettato SARS CoV2. Confrontatelo con l'immunità naturale che copre un ampio spettro di coronavirus molto diversi. Purtroppo, la grande quantità di anticorpi innaturali altamente specifici sopprime gli anticorpi naturali non specifici. Questo lascia il soggetto aperto e non protetto a molti coronavirus e sottili varianti.

Fisiologia rilevante

Recettori ACE2

I recettori ACE2 sulle cellule umane sono i siti in cui le glicoproteine delle punte si attaccano. Nel caso di un virus intatto, in seguito a questo attacco, avviene la fusione e il contenuto virale entra nelle cellule. Nel caso dell'SGP artificiale da solo, l'attacco al recettore è molto più forte, e crea una segnalazione cellulare che influisce sulla cellula. Questo include la "down-regulation" o la diminuzione del numero di recettori ACE2. Le cellule ne soffrono, poiché i recettori dell'ACE2 servono generalmente a importanti funzioni salutari.
Anche se praticamente tutti i tessuti umani hanno il materiale genetico e l'mRNA per i recettori ACE2, alcuni tessuti esprimono questi geni e hanno recettori ACE2 significativi sulla superficie delle loro cellule. Qui c'è un buon articolo su questo:
Distribuzione tissutale della proteina ACE2, il recettore funzionale per il coronavirus della SARS. Un primo passo nella comprensione della patogenesi della SARS https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/15141377/
Ecco un estratto chiave: "...la localizzazione della proteina ACE2 in vari organi umani (mucosa orale e nasale, rinofaringe, polmone, stomaco, intestino tenue, colon, pelle, linfonodi, timo, midollo osseo, milza, fegato, rene e cervello). La scoperta più notevole è stata l'espressione superficiale della proteina ACE2 sulle cellule epiteliali alveolari del polmone e sugli enterociti dell'intestino tenue. Inoltre, ACE2 era presente nelle cellule endoteliali arteriose e venose e nelle cellule muscolari lisce arteriose in tutti gli organi studiati.
Inoltre, l'SGP modificato indotto dall'iniezione si lega da dieci a venti volte più fortemente ai recettori ACE2, rispetto all'SGP naturale del virus. L'SGP da solo può causare processi patologici in uno o tutti questi tessuti".

Anticorpi naturali non specifici

Anticorpi naturali non specifici. Essi forniscono un'immunità ampia e diversificata contro molti coronavirus e varianti; ma sono soppressi dagli anticorpi innaturali molto specifici che sono prodotti in risposta all'iniezione di mRNA indotta dalle glicoproteine spike.

Geert Vanden Bossche, DMV, PHD, spiega questo pericolo in una lettera aperta all'OMS il 12 marzo 2021:

Modi in cui le iniezioni causano danni

Effetti collaterali immediati

 Gli effetti collaterali immediati possono includere reazioni allergiche a uno o più ingredienti nelle iniezioni. Questo ha incluso l'anafilassi (grave risposta allergica potenzialmente fatale), ad un tasso cinque volte superiore a quello della maggior parte dei vaccini: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/33558825/

Le glicoproteine di punta esercitano effetti diretti

La glicoproteina Spike esercita effetti diretti su vari tessuti contenenti il recettore ACE2: https://www.mdpi.com/2076-393X/9/1/36/html

I recettori ACE2 si trovano sulla superficie delle cellule del rivestimento endoteliale di tutti i piccoli vasi sanguigni del corpo, dei muscoli lisci arteriosi in tutte le arterie e dei tessuti della mucosa orale e nasale, del rinofaringe, del polmone, dello stomaco, dell'intestino tenue, del colon, della pelle, dei linfonodi, del timo, del midollo osseo, della milza, del fegato, dei reni e del cervello.
La glicoproteina di punta modificata si lega ai recettori ACE2 da dieci a venti volte più forte dell'SGP naturale del coronavirus.
La glicoproteina Spike da sola causa danni ai polmoni e ai vasi sanguigni:
https://sciencebasedmedicine.org/spike-proteins-covid-19-and-vaccines/
I criceti esposti alla sola proteina spike inalata, senza virus, sviluppano una malattia polmonare. La scoperta di questo e il suo meccanismo sono descritti in questo articolo scientifico. https://www.ahajournals.org/doi/10.1161/CIRCRESAHA.121.318902 (La proteina SARS-CoV-2 Spike compromette la funzione endoteliale attraverso la downregolazione di ACE 2)
Ecco un estratto chiave:
L'infezione da SARS-CoV-2 (coronavirus 2 della sindrome respiratoria acuta grave) si basa sul legame della proteina S (glicoproteina Spike) all'ACE (enzima di conversione dell'angiotensina) 2 nelle cellule ospiti. L'endotelio vascolare può essere infettato dalla SARS-CoV-2, che innesca la produzione mitocondriale di specie reattive dell'ossigeno e lo spostamento glicolitico. Paradossalmente, ACE2 è protettivo nel sistema cardiovascolare, e la proteina SARS-CoV-1 promuove il danno polmonare diminuendo il livello di ACE2 nei polmoni infetti. Nello studio attuale, dimostriamo che la proteina S da sola può danneggiare le cellule endoteliali vascolari (EC) abbassando ACE2 e di conseguenza inibendo la funzione mitocondriale.

Come le iniezioni portino sia alla coagulazione del sangue che all'emorragia non è completamente compreso e può coinvolgere più fattori tra cui gli effetti diretti dell'SGP, così come gli anticorpi.
Un meccanismo causale include il danno al rivestimento dei piccoli vasi sanguigni che può verificarsi a causa del virus o della glicoproteina spike da sola. L'effetto del danno a questo endotelio (strato interno dei vasi sanguigni) include l'innesco della coagulazione del sangue.
Inoltre, le piastrine, essenziali per la coagulazione del sangue, sono fortemente influenzate dalle glicoproteine spike tossiche.
Un altro meccanismo che causa i disturbi della coagulazione del sangue sembra verificarsi a causa delle interazioni degli anticorpi che il corpo produce in risposta alle iniezioni con le piastrine delle vittime. Questo è ulteriormente potenziato dall'EDTA (un agente legante o "chelante" di ferro e calcio) presente nell'iniezione di Astrazenica. In questi casi, la coagulazione del sangue può consumare quantità massicce di piastrine, così la vittima ha contemporaneamente coaguli di sangue spesso fatali, mentre è vulnerabile a sanguinare altrove a causa della carenza di piastrine. Anche se l'effetto collaterale della coagulazione sembra peggiore con l'iniezione di Astrazenica, si verifica anche con gli altri. La coagulazione del sangue può essere la patologia sottostante a: attacchi di cuore; ictus; coaguli di sangue letali nei polmoni così come microscopici coaguli di sangue all'interno dei polmoni che possono simulare la polmonite ed essere diagnosticati erroneamente come un'infezione da Covid; trombosi venosa; devastanti coaguli di sangue estesi nei grandi seni venosi del cervello; così come molti altri sintomi come mal di testa, nausea, vomito e "eruzioni" simili a ematomi sul corpo che possono indicare trombosi (coagulazione di sangue) e altre gravi anomalie.

Riferimenti:

https://www.webmd.com/vaccines/covid-19-vaccine/news/20210422/scientists-find-how-astrazeneca-vaccine-causes-clots https://www.ema.europa.eu/en/news/astrazenecas-covid-19-vaccine-ema-finds-possible-link-very-rare-cases-unusual-blood-clots-low-blood

Oltre ai disturbi della coagulazione del sangue, molti dei soggetti iniettati hanno sviluppato disturbi di sanguinamento, tra cui sanguinamenti vaginali anormali e postmenopausali, sanguinamenti dal naso e sanguinamenti devastanti nel cervello.
https://govbanknotes.wordpress.com/2021/02/18/young-nurse-suffers-from-hemorrhage-and-brain-swelling-after-second-dose-of-pfizers-covid-19-vaccine/
https://www.foxnews.com/health/woman-in-japan-dies-of-brain-hemorrhage-after-receiving-covid-19-vaccine-no-link-to-jab-determined

Considerate questa citazione dall'articolo "Experts explain why vaccines against Covid-19 are unnecessary and dangerous" di Doctors for Covid Ethics: https://johnplatinumgoss.com/2021/05/01/experts-explain-why-vaccines-against-covid-19-are-unnecessary-and-dangerous/amp/?__twitter_impression=true
Contrariamente alle affermazioni che i disturbi del sangue post-vaccinazione sono "rari", molti effetti collaterali comuni del vaccino (mal di testa, nausea, vomito e "eruzioni" simili a ematomi su tutto il corpo) possono indicare trombosi e altre gravi anomalie. Inoltre, le microtrombosi diffuse indotte dal vaccino nei polmoni possono simulare una polmonite e possono essere erroneamente diagnosticate come COVID-19. Gli eventi di coagulazione che attualmente ricevono l'attenzione dei media sono probabilmente solo la "punta di un enorme iceberg" [34] - I vaccini non sono sicuri.

Il sanguinamento uterino anormale nelle donne può essere dovuto non solo agli effetti dell'SGP e degli anticorpi sul sangue e sui piccoli vasi sanguigni, ma anche agli effetti sugli ormoni e sui tessuti uterini che hanno proteine chiamate Syncytin-1 che hanno alcune somiglianze con l'SGP e sono quindi potenzialmente danneggiate dagli anticorpi innaturali indotti (un effetto autoimmune). Alcuni si preoccupano che questo possa indurre una malattia autoimmune nelle donne tale da sterilizzarle in modo permanente. Sono necessarie ulteriori ricerche, ma quale donna sana di mente si offrirebbe volontaria per questo esperimento?
https://newsrescue.com/doctors-former-pfizer-respiratory-vp-chief-scientific-advisor-file-petition-covid-vaccine-could-be-linked-to-infertility/
I MEDICI, TRA CUI L'EX VP DEL SETTORE RESPIRATORIO DELLA PFIZER E IL CAPO CONSULENTE SCIENTIFICO, PRESENTANO UNA PETIZIONE: IL VACCINO COVID POTREBBE ESSERE COLLEGATO ALL'INFERTILITÀ
https://fromthetrenchesworldreport.com/head-of-pfizer-research-covid-vaccine-is-female-sterilization/277390

Spargimento di glicoproteine a picco

Spike Glycoprotein Shedding da parte dei soggetti iniettati, facendo ammalare gli altri.
Inoltre, si sono verificati molteplici effetti negativi, tra cui emorragie, nei contatti di soggetti "vaccinati" che non hanno ricevuto le iniezioni. Questo è quasi certamente dovuto al fatto che l'SGP viene sparso dai soggetti iniettati, per poi contaminare e colpire la loro famiglia o i loro contatti che altrimenti starebbero bene. Questo ha incluso sangue dal naso nei figli dei soggetti iniettati, e sanguinamento vaginale nei coniugi dei soggetti iniettati.
Questo introduce un'altra triste e sorprendente possibilità, che le persone a cui sono stati iniettati questi "vaccini" covidi, possono essere i "nuovi lebbrosi" e presentare un rischio per la salute delle persone sane non iniettate che sono in contatto con loro.
Le persone vaccinate con COVID possono 'liberarsi' delle proteine Spike e danneggiare i non vaccinati
https://christiansfortruth.com/confirmed-covid-vaccinated-people-can-shed-spike-proteins-and-harm-the-unvaccinated/
Vedi pag. 69 del documento di Pfizer: http://www.voterig.com/pfizervax.pdf
https://www.lifesitenews.com/news/americas-frontline-doctors-covid-vaccinated-can-shed-spike-protein-harming-unvaccinated

https://thenewamerican.com/covid-vaccine-shedding-hurting-unvaxed-dr-lee-merritt-explains/ Lo spargimento del vaccino COVID fa male a chi non è stato vaccinato? Il dottor Lee Merritt spiega
In questa intervista con Alex Newman, redattore senior della rivista The New American, il celebre ex medico militare ed esperto di armi biologiche Dr. Lee Merritt offre i suoi pensieri sulle recenti affermazioni che gli individui vaccinati possono "spargere" proteine spike o qualcos'altro che sta danneggiando le persone non vaccinate, specialmente le donne.

Malattia auto-immune

Le malattie auto-immuni sono malattie in cui il sistema immunitario attacca alcuni dei propri tessuti. Esempi classici di questo sono l'artrite reumatoide in cui i pazienti formano anticorpi e una risposta immunitaria contro la propria cartilagine; e la Guillain-Barre, una malattia in cui il sistema immunitario del paziente attacca i propri nervi. La malattia autoimmune è sempre un rischio con le risposte immunitarie indotte dai vaccini, e la Guillain-Barre è uno degli effetti collaterali più comuni. Tuttavia, la terapia genica covid presenta un livello elevato e uno spettro di possibili malattie autoimmuni. Le cellule dei soggetti iniettati sono esse stesse i produttori della glicoproteina virale modificata a cui il loro corpo produce anticorpi. Quindi, c'è il serio rischio che gli anticorpi colpiscano i molti tessuti produttori di SGP dei soggetti. Questo introduce un nuovo rischio di malattia autoimmune che coinvolge molti tessuti e organi. Inoltre, alcuni tessuti umani includono cellule con somiglianze con l'SGP. Questo fornisce ancora più rischio di malattia autoimmune. Un esempio di questo è la Syncytin-1, una proteina importante nel tessuto riproduttivo. Questo è discusso più avanti in questo articolo riguardo al rischio di infertilità.

Soppressione degli anticorpi naturali non specifici

Soppressione degli anticorpi naturali non specifici che proteggono contro molti virus diversi, compresi molti coronavirus. Come già menzionato sopra, gli anticorpi provocati dall'iniezione sono altamente specifici e mirano solo a un ristretto spettro di coronavirus. Quindi, si prevede che le iniezioni lascino i soggetti sperimentali privi dei loro anticorpi non specifici e di una robusta immunità naturale a una grande varietà di infezioni virali. Questo significa che i soggetti iniettati sono più vulnerabili a molti coronavirus e nuove varianti. Vedi la lettera aperta del Dr. Geert Vanden Bossche all'OMS: 

https://fos-sa.org/2021/03/12/open-letter-to-the-who-immediately-halt-all-covid-19-mass-vaccinations-geert-vanden-bossche-dmv-phd/

Miglioramento della malattia dipendente dagli anticorpi

I vaccini COVID-19 progettati per suscitare anticorpi neutralizzanti possono sensibilizzare i destinatari del vaccino a malattie più gravi che se non fossero stati vaccinati. Si considerino gli esperimenti del 2012 con diversi vaccini sperimentali di coronavirus per la SARS C0V1 negli animali. I vaccini hanno fatto sì che gli animali producessero anticorpi contro il coronavirus; ma quando sono stati messi alla prova con il coronavirus reale, hanno sviluppato una malattia molto più grave e hanno avuto tassi di mortalità molto più alti di quelli che si sarebbero altrimenti verificati con il coronavirus generalmente non fatale.
L'immunizzazione con i vaccini del coronavirus della SARS porta all'immunopatologia polmonare alla sfida con il virus della SARS https://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0035421

Esaminiamo come funziona l'Antibody Dependent Enhancement, chiamato anche priming patogeno e vari altri nomi. Gli anticorpi neutralizzanti sono anticorpi che dovrebbero legarsi all'infezione, in questo caso il coronavirus dal suo SGP, e neutralizzare il virus in modo che non possa causare l'infezione. L'anticorpo neutralizzante attaccato al virus si lega poi anche alle cellule immunitarie che dovrebbero ingerirlo, quindi distruggerlo ed eliminarlo. Tuttavia, la preoccupazione è che, come tutti i vaccini contro il coronavirus precedentemente testati negli animali, gli anticorpi sono subottimali e non neutralizzano il virus; così invece gli anticorpi aiutano a far entrare un virus vitale nelle cellule del sistema immunitario responsabili della fagocitosi dove le infetta. Man mano che più cellule vengono infettate, producono più virus, il che scatena più di questi anticorpi subottimali, che portano i virus vitali in più cellule immunitarie. La situazione si gonfia a palla di neve e peggiora dopo ogni iniezione e ogni infezione.

Questo può essere ulteriormente complicato dalla presenza di glicoproteine spike sulle cellule in tutto il corpo che le hanno prodotte in risposta all'mRNA nel "vaccino". La preoccupazione qui è che gli anticorpi prodotti in risposta alla risposta immunitaria indotta, o innescati da una futura infezione da coronavirus, prenderanno di mira le proprie cellule in tutto il corpo. Questo non solo crea molto rischio per la malattia autoimmune, ma può anche contribuire a una profonda e diffusa infiammazione in tutto il corpo, aggiungendo al potenziamento dipendente dagli anticorpi dell'infezione da coronavirus. Questo aggiungerà molta più infiammazione in tutto il corpo della vittima.

Il profondo livello di infiammazione in tutto il corpo è talvolta descritto come una tempesta di citochine a causa di tutte le sostanze chimiche infiammatorie citochine presenti. Ne può derivare uno shock settico e la morte.
Di fronte al vero coronavirus, gli animali negli esperimenti sui vaccini coronavirus del 2012 hanno sperimentato una malattia molto più grave e un alto tasso di mortalità. Le loro autopsie hanno rivelato anomalie tra cui profondi cambiamenti infiammatori nei loro polmoni, con elevata presenza di un tipo di cellule immunitarie chiamate "eosinofili".

Come gli animali in tutti i precedenti tentativi di vaccino contro il coronavirus, i "vaccini" e gli anticorpi di cui innescano la produzione, possono rendere le future infezioni da coronavirus molto più gravi di quanto sarebbero state naturalmente, persino fatali.
I medici per l'etica del Covid lo descrivono nel loro articolo Experts Explain Why Vaccines Against Covid-19 are Unnecessary and Dangerous:
"A causa del priming immunologico, ci si può aspettare che i rischi di coagulazione, emorragia e altri eventi avversi aumentino con ogni ri-vaccinazione e ogni esposizione al coronavirus che interviene. Nel corso del tempo, se mesi o anni [35], questo rende sia la vaccinazione che i coronavirus pericolosi per i gruppi di età giovani e sani, per i quali senza vaccinazione COVID-19 non pone alcun rischio sostanziale".
https://johnplatinumgoss.com/2021/05/01/experts-explain-why-vaccines-against-covid-19-are-unnecessary-and-dangerous/amp/?__twitter_impression=true

Per altri Medici per il materiale etico di Covid: https://doctors4covidethics.org/blog/

Considerate quanto sia perverso questo scenario: i governi, Big Pharma e i media ingannano le persone a ricevere una pericolosa iniezione sperimentale per un raffreddore essenzialmente non fatale; e queste persone avranno ora esperienze gravi e persino fatali con futuri raffreddori. Questo è quello che è successo agli animali da laboratorio; ed è il motivo per cui i vaccini contro il coronavirus sono stati abbandonati.

Un simile potenziamento anticorpale della malattia è stato visto nella sperimentazione con vaccini RSV nei bambini con risultati fatali. https://beforeitsnews.com/agenda-21/2021/01/professor-dolores-cahill-why-people-will-start-dying-a-few-months-after-the-first-mrna-vaccination-2811.html
Si prega di essere avvertiti che questo significherà che le persone che sono state iniettate, potrebbero in seguito avere malattie gravi e persino mortali durante la prossima stagione fredda. È particolarmente preoccupante che questo possa essere erroneamente etichettato come "covid-19" e spingere ancora più persone verso i cosiddetti "vaccini", piuttosto che allontanarle come dovrebbe.
Altri termini per il potenziamento dipendente dagli anticorpi, includono: "AD Response, priming patologico, priming immunitario e super-priming immunitario".
LA PROFESSORESSA DOLORES CAHILL: PERCHÉ LA GENTE COMINCERÀ A MORIRE POCHI MESI DOPO LA PRIMA VACCINAZIONE MRNA https://www.bitchute.com/video/Dxjp6nkwhWn8/

Le autopsie potrebbero distinguere l'infezione virale che causa l'infezione respiratoria, rispetto alla risposta immunitaria a un covide che causa un attacco immunitario diffuso sui tessuti dei soggetti in tutto il corpo mentre producono e portano l'SGP.
Questo rischio di potenziamento dipendente dagli anticorpi non viene rivelato ai soggetti dell'iniezione sperimentale. Questa è un'altra violazione criminale del Codice di Norimberga coinvolta in questa campagna globale di iniezioni. Qui gli scienziati concludono che i soggetti dell'esperimento avrebbero dovuto essere chiaramente informati che l'iniezione potrebbe rendere le future infezioni da coronavirus peggiori piuttosto che migliori. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/33113270/
Ecco un estratto delle loro conclusioni: "Il rischio specifico e significativo di ADE del COVID-19 avrebbe dovuto essere e dovrebbe essere comunicato in modo prominente e indipendente ai soggetti di ricerca attualmente in studi sul vaccino, così come a quelli reclutati per gli studi e ai futuri pazienti dopo l'approvazione del vaccino, al fine di soddisfare lo standard etico medico della comprensione del paziente per il consenso informato".

Varianti del virus risultano dalle campagne di "vaccinazione". Selezione mediata dagli anticorpi.

Il termine "potenziamento anticorpo-dipendente" è stato usato anche per descrivere i fenomeni in cui la somministrazione di massa di queste iniezioni innesca la produzione di anticorpi molto specifici; per sfuggire a questo, ne consegue una sottile variazione nel virus, e quindi l'evoluzione di varianti del virus. Un termine più accurato e specifico per questo è "selezione anticorpo-mediata". Il virologo premio Nobel Prof. Montagnier descrive le campagne di "vaccinazione" come un "errore inaccettabile"; e spiega che "è la vaccinazione che sta CAUSANDO le varianti".
https://www.sify.com/news/mass-vaccination-during-pandemic-historical-blunder-nobel-laureate-news-national-vfzmOvddfbagj.html

Immunosoppressione

La soppressione del sistema immunitario durante la risposta ai vaccini è una preoccupazione comune. Spesso si sente parlare di persone che si ammalano, per esempio, dopo aver ricevuto un vaccino antinfluenzale. Questo effetto può spiegare i molti rapporti di epidemie di herpes zoster in soggetti che seguono le iniezioni di covid. L'herpes zoster è un'eruzione cutanea grave e dolorosa causata dall'attivazione del virus della varicella zoster, precedentemente dormiente, nei gangli nervosi periferici dei pazienti (un luogo dove i nervi dal cervello si collegano con i nervi della pelle o altri punti finali). 

Studio: Alcuni vaccini COVID possono riattivare l'herpes zoster o l'herpes zoster

https://fox2now.com/news/national/study-some-covid-vaccines-may-reactivate-shingles-or-herpes-zoster/

Vari problemi neurologici che possono verificarsi precocemente

Ci sono molti rapporti di una grande varietà di disturbi neurologici che si verificano in giorni o settimane dopo le iniezioni.
Considerate il dottor Charles Hoff di BC, Canada, che ha notato molteplici disturbi neurologici nei pazienti che hanno ricevuto le iniezioni sperimentali. Ha reso pubbliche le sue genuine preoccupazioni e da allora è stato perseguitato dal governo BC e dal College of Physicians and Surgeon of British Columbia. Qui il Dr. Hoff parla coraggiosamente: https://www.bitchute.com/video/ZPCQ28sfOxgi/

Vari meccanismi possono essere in gioco nei soggetti che sviluppano disturbi neurologici dopo le iniezioni di covid. Coaguli di sangue in piccoli vasi sanguigni, che è stato ben descritto sopra, è probabilmente coinvolto nella causa di molti di questi eventi simili a ictus. Poiché il danno e la coagulazione del sangue si verificano in molti piccoli vasi sanguigni, i test diagnostici come la TAC possono non mostrare i modelli di ictus come farebbero quando sono coinvolti vasi sanguigni più grandi. Tuttavia, con la coagulazione microscopica dei vasi sanguigni, l'apporto di sangue è ancora interrotto alle cellule cerebrali e il danno è reale.
Contributo delle nanoparticelle al danno neurologico:
Le nanoparticelle che trasportano il cocktail di mRNA possono attraversare la barriera emato-encefalica. Questo è insolito e preoccupante. Quello che succede quando le cellule cerebrali hanno materiale genetico virale che codifica per la glicoproteina spike attiva al loro interno, è molto imprevedibile; ma certamente potrebbe aiutare a spiegare così tanti disturbi del sistema nervoso centrale e neurologici riportati dopo le iniezioni. Inoltre, l'effetto delle nanoparticelle stesse all'interno del cervello è sconosciuto e potrebbe contribuire direttamente ai disturbi neurologici scatenati da queste iniezioni.
Le nanoparticelle, di per sé, inducono tossicità neurale, anche attraverso la barriera placentare nei bambini non ancora nati. Sia i soggetti iniettati che i loro figli non ancora nati subiscono danni alle cellule cerebrali. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29610530/
Inoltre, la ricerca sulle nanoparticelle è varia e comprende anche nanoparticelle che utilizzano fenomeni elettromagnetici per interfacciarsi con i neuroni (cellule del cervello). https://medium.com/the-shadow/nanoparticles-on-my-mind-783403fb17af

https://www.nature.com/articles/s41565-019-0521-z#Abs1 Modulazione chemio magnetica controllata a distanza di circuiti neurali mirati

Considerate un team finanziato da DARPA presso il College of Engineering dell'Università di Miami, guidato dal professor Sakhrat Khizroev. Hanno trovato un modo per utilizzare le nanoparticelle per "parlare" con il cervello senza fili o impianti. Usano "una nuova classe di unità ultrafini chiamate nanoparticelle magnetoelettriche (MENPs)" per penetrare la barriera emato-encefalica"... "Una volta che le MENPs sono all'interno del cervello e posizionate accanto ai neuroni, possiamo stimolarle con un campo magnetico esterno, ed esse a loro volta producono un campo elettrico con cui possiamo parlare, senza dover usare fili", ha spiegato il professor Khizroev.
DARPA ha finanziato questo come parte del suo programma Next Generation Non-surgical Neurotechnology (N3) (noto anche come BrianSTORMs), il cui obiettivo ammesso è "sviluppare interfacce cervello-macchina ad alte prestazioni e bidirezionali per membri del servizio abili".
DARPA è la Defense Advanced Research Projects Agency. È un'agenzia di ricerca e sviluppo del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti responsabile dello sviluppo di tecnologie emergenti per l'uso militare.
Le nanoparticelle nelle iniezioni di covid sono sospettate da alcuni di facilitare la capacità di usare il 5G per influenzare o controllare i soggetti. È almeno interessante che in molti luoghi, mentre i cittadini erano imprigionati nelle loro case durante le chiusure iniziali, le torri 5G venivano installate nelle loro strade.

Malattia di Prion

Oltre ai vari disturbi neurologici che stiamo già vedendo nelle vittime di queste iniezioni, c'è il rischio che sviluppino un'altra classe di disturbi neurologici lenti e devastanti chiamati "malattie da prioni". I prioni sono proteine cellulari che si sono alterate in uno stato di malattia in cui le proteine malformate innescano la stessa deformazione in altre proteine. Queste malattie da prioni colpiscono generalmente il cervello e altri tessuti neurologici. Nel corso degli anni questa reazione a catena causa il lento deterioramento del cervello. Al microscopio si formano generalmente dei buchi nel tessuto cerebrale, tanto da farlo sembrare una spugna. Le malattie da prioni conosciute includono la malattia di Creutzfeldt-Jakob e il morbo della mucca pazza. Le malattie da prioni non hanno cura e sono tutte malattie mortali a progressione lenta.

La ragione per cui prevediamo una possibile malattia da prioni nei soggetti delle iniezioni con le nanoparticelle che attraversano la barriera emato-encefalica, è che il sequenziamento genetico dell'RNA messaggero modificato brevettato dell'iniezione Pfizer rivela la presenza di molteplici sequenze genetiche considerate rischiose per causare il ripiegamento di alcune proteine di trasporto dell'RNA e del DNA in configurazioni prioniche. La specifica proteina legante l'RNA interessata è TAR, e le proteine leganti il DNA sono (TDP-43) e Fused in Sarcoma (FUS).
COVID-19 I vaccini a base di RNA e il rischio di malattia da prioni:
https://principia-scientific.com/covid-19-rna-based-vaccines-and-the-risk-of-prion-disease/

Salute delle donne, Aborti spontanei e sterilizzazione

Problemi mestruali, sanguinamento anormale, sanguinamento postmenopausale, così come gli aborti sono stati prominenti tra gli eventi avversi "vaccinali" riportati. https://www.visiontimes.com/2021/03/08/covid-19-vaccine-miscarriage-stillbirth-concerns-for-mothers.html
I processi che contribuiscono a questo probabilmente includono danni ai piccoli vasi sanguigni, e gli effetti che causano molti disturbi di sanguinamento e coagulazione come discusso sopra. Inoltre, ci sono preoccupazioni circa l'impatto delle iniezioni sulla salute ormonale, e la possibilità di innescare una risposta autoimmune contro la proteina Syncytin-1 che è essenziale per la salute della placenta, e la capacità di sostenere una gravidanza. L'infertilità per tutta la vita è un possibile effetto dell'iniezione di covid. Inoltre, le ovaie sono uno degli organi che mostrano il più alto accumulo di glicoproteine spike tossiche prodotte dalle cellule delle vittime dell'iniezione.
https://newsrescue.com/doctors-former-pfizer-respiratory-vp-chief-scientific-advisor-file-petition-covid-vaccine-could-be-linked-to-infertility/ I MEDICI, TRA CUI L'EX VP DEL SETTORE RESPIRATORIO DELLA PFIZER E IL CAPO CONSULENTE SCIENTIFICO, PRESENTANO UNA PETIZIONE: IL VACCINO COVID POTREBBE ESSERE COLLEGATO ALL'INFERTILITÀ

Questioni relative all'HIV

a. I cocktail di iniezioni di mRNA che utilizzano il sistema di consegna dell'adenovirus trojan horse (Astrazenica, e Johnson and Johnson) possono rendere i soggetti più suscettibili all'HIV. Questo si è verificato in precedenti esperimenti di "vaccino" dell'mRNA dell'HIV utilizzando lo stesso adenovirus come sistema di consegna dell'mRNA. https://nypost.com/2020/10/20/some-covid-19-vaccines-could-increase-hiv-risk-researchers/
Il National Institute of Health era guidato dal Dr. Fauci, quando ha raccomandato di non usare questo ceppo di adenovirus nei vaccini.

b. Un "vaccino" contro i covidi, usato in Australia, ha fatto sì che i soggetti avessero in seguito dei falsi test positivi per l'HIV. https://www.abc.net.au/news/2020-12-11/how-the-uq-covid-19-vaccine-induces-false-positive-hiv-results/12975048

Altre questioni che giustificano un'indagine più approfondita

Ci sono altre preoccupazioni con queste iniezioni che giustificano ulteriori indagini. Questi includono la presenza segnalata di altre sequenze genetiche e materiali insoliti nelle iniezioni. L'autore continua la ricerca di queste e altre preoccupazioni, ma la necessità di condividere le altre informazioni in questo articolo è diventata troppo urgente per aspettare più a lungo per pubblicare.

Conclusione